Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Si è finta sua moglie e con una telefonata evidentemente convincente gli ha detto di aver bisogno di aiuto, e così l'uomo, un anziano 91enne, ha consegnato a una donna ben 10mila euro che aveva in casa convinto in quel modo di dare una mano a sua moglie. Purtroppo però si è trattato solo dell'ennesimo raggiro ai danni di un anziano. È avvenuto nel pomeriggio di ieri, venerdì 25 ottobre a Milano, in zona Corvetto: l'uomo che ha poi denunciato tutto alle forze dell'ordine, era nel suo appartamento di via Fratelli Rosselli quando una donna lo ha chiamato finendo di essere sua moglie.

Quando poi i due si sono accordati per incontrarsi, l'anziano ha consegnato alla malfattrice il cospicuo bottino formato da contanti e gioielli del valore totale di circa 10mila euro a una donna, non è chiaro se la stessa della telefonata o una seconda. L'anziano l'ha descritta come una donna originaria dell'est Europa. Secondo quanto riportato dagli agenti della polizia di Stato, sembra che nella stessa giornata di ieri si sono verificate almeno altre sei tentate truffe, sempre a danno di anziani.

Una è avvenuta in via Bergognone dove una donna di 83 anni è stata contattata da un uomo presentatosi come esponente delle forze dell'ordine che poi le ha passato al telefono "la figlia" rimasta coinvolta in un incidente stradale per cui era necessario raccogliere la somma di 45 mila euro. La stessa modalità di truffa è stata utilizzata con altre cinque vittime, tutte anziane, residenti in via dei Ciclamini, via Murat, via San Paolino, via Cola di Rienzo e via Quarenghi, in tutti questi casi la richiesta era sempre relativa a una cospicua somma di denaro.