Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È stato arrestato dopo più di tre mesi l'uomo che lo scorso 12 marzo ha picchiato un'anziana per rubarle 21mila euro in contanti. Il 38enne era fuggito in Colombia, suo paese d'origine, subito dopo l'aggressione facendo così perdere le sue tracce, ma è stato individuato poco dopo il furto grazie all'aiuto della vittima e al lavoro degli investigatori e non appena rientrato in Italia è stato arrestato dai carabinieri. Lo scorso marzo la vittima, una 82enne residente a Truccazzano, nel Milanese, si era recata in banca per prelevare l'ingente somma di denaro, circa 21mila euro, e aveva fatto ritorno a casa: ad attenderla però sotto casa ha trovato l'uomo, il badante 38enne, che dopo averla seguita si è appostato sotto il suo appartamento aspettando che rientrasse e così l'ha colpita con tre pugni.

L'uomo era fuggito in Colombia subito dopo l'aggressione

Dopo averla aggredita le ha portato via la borsa contenente i soldi ed è scappato. I carabinieri di Melzo erano riusciti a individuarlo grazie alla testimonianza di alcune persone e alla vittima stessa che lo aveva riconosciuto in foto: purtroppo però il 38enne era già rientrato in Colombia. Ora a distanza di mesi i carabinieri lo hanno fermato nella giornata di venerdì 28 giugno, a Ivrea, in provincia di Torino, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Milano lo scorso 21 giugno.