È ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Niguarda di Milano, il centauro di 34 anni che poco prima della mezzanotte di ieri – sabato 31 agosto – è stato travolto da un'auto di grossa cilindrata all'incrocio tra viale Zara e viale Marche. L'allarme è stato lanciato da alcuni passanti che hanno assistito al terribile schianto: l'uomo è stato soccorso da un'ambulanza del 118 giunta sul posto, che ha trasportato il 34enne ferito in ospedale dove è stato ricoverato in codice rosso. Le sue condizioni da quanto si apprende sono molto gravi.

I testimoni: "Una coppia a bordo del Suv"

In fuga invece il conducente del Suv coinvolto nell'incidente, che ora rischia un'accusa per lesioni personali e omissione di soccorso. Sul posto gli agenti della Polizia Locale di Milano che hanno raccolto le testimonianze di diverse persone che hanno assistito al momento dell'incidente, tutti concordi nell'indicare la presenza di una coppi all'interno dell'auto, che poi si è allontanata in tutta fretta senza prestare soccorso. Quale che sia la ragione del loro comportamento, a cominciare dallo shock e la paura, fortunatamente a dare l'allarme sono stati i passanti presenti in quel momento, che hanno così salvato la vita al motociclista ferito.

Schianto sull'A7: sei feriti e code chilometriche

Lunghe code sull'autostrada A7 dove, nel pomeriggio di oggi, si sono scontrate due vetture in direzione di Milano, nel tratto compreso tra l'uscita per Binasco e la barriera di Milano Ovest. In tutto sei le persone ferite, si tratta di una ragazza di 28 anni e di cinque uomini di età compresa tra i 45 e i 77 anni. Nessuno di loro è in gravi condizioni. Ferito anche un cane. Inevitabili le ripercussioni alla circolazione con code fino a sei chilometri.