Una bicicletta con motore a scoppio (Immagine di repertorio via Youtube)
in foto: Una bicicletta con motore a scoppio (Immagine di repertorio via Youtube)

È costata cara, a un ragazzino di 16 anni, la passione per i motori. L'adolescente, che vive a Chignolo d’Isola, in provincia di Bergamo, dopo aver acquistato online un apposito kit aveva trasformato la propria bici, una mountain bike, in una sorta di motorino alimentato a benzina. Un mezzo col quale non avrebbe potuto circolare sulle strade, come invece ha fatto. Il caso ha voluto che il ragazzino, negli scorsi giorni, si sia scontrato con la sua bici a motore contro un'auto: per fortuna né lui né l'automobilista sono rimasti feriti, ma l'incidente ha inevitabilmente attirato l'attenzione della polizia locale sul particolare mezzo guidato dal ragazzo. Sono bastate poche verifiche per far scattare nei confronti dell'adolescente una maxi multa: settemila euro, ossia il prezzo di una vera motocicletta di grossa cilindrata.

Il ragazzino ha comprato un kit per trasformare la bici in moto su Amazon

A riportare l'episodio, avvenuto tra Brembate e Chignolo d'Isola, è stato il quotidiano "L'eco di Bergamo", che spiega come il giovane appassionato di motori avesse comprato il kit – contenente un motore a scoppio da 50 centimetri cubici, un serbatoio e i comandi per acceleratore e freno – sulla nota piattaforma di e-commerce Amazon. Non è chiaro se sia stato il giovane, in prima persona, a trasformare poi la sua mountain bike in un motorino, dimostrando in quel caso una notevole abilità meccanica. Di certo è lui che ha utilizzato il particolare mezzo, scorrazzando per le vie del paese fino all'incidente che poteva costargli anche gravi conseguenze a livello fisico. Per fortuna i contraccolpi saranno solo al portafogli, del ragazzino ma più presumibilmente dei suoi genitori. Oltre alla multa, il piccolo appassionato di motori non potrà più utilizzare la sua creazione: la bicicletta a motore è stata infatti sequestrata e, molto probabilmente, gli verrà poi confiscata.