L’impianto dove è avvenuto l’incidente mortale
in foto: L’impianto dove è avvenuto l’incidente mortale

Un operaio di 27 anni ha perso la vita in un tragico incidente sul lavoro a Lecco. Il giovane lavoratore è stato colpito alla testa da una barra metallica ed è morto sul colpo a causa del trauma cranico. L'incidente è avvenuto nell'impianto lavorativo della Mab (Metallurgica alta Brianza) di via Brodolini, alla periferia sud della città.

Infortunio mortale sul lavoro a Lecco: morto un operaio di 27 anni

La richiesta d'intervento al 118 è arrivata alle 7.51 di oggi, martedì 8 ottobre. Sul posto, secondo quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza e urgenza (Areu) sono arrivate un'ambulanza e un'automedica. I soccorritori hanno provato a rianimare il 27enne, ma i tentativi sono stati vani. Troppo gravi le ferite riportate nell'incidente. Allertati anche i vigili del fuoco di Lecco e i tecnici dell'Ats Brianza. Sono in corso accertamenti per chiarire la dinamica dell'infortunio mortale.

Al vaglio anche l'ipotesi di un gesto volontario

La vittima è un giovane residente ad Arcore, in provincia di Monza e Brianza, che secondo quanto riportato dai media locali lavorava da circa tre anni nell'azienda. Fatale sarebbe stato l'impatto con una delle seghe della macchina che vengono usate per tagliare l'acciaio. L'accaduto però resta tutto da chiarire, anche perché non è escluso si tratti di un gesto volontario. Secondo alcuni testimoni, infatti, il ragazzo avrebbe inviato un messaggio d'addio prima dell'incidente. Una prima ricostruzione sembrerebbe confermare che il giovane si sia avvicinato volontariamente al macchinario e così, durante la lavorazione, una barra l'ha colpito alla testa.