(Immagine di repertorio del Soccorso alpino)
in foto: (Immagine di repertorio del Soccorso alpino)

Tragico incidente questa mattina a Gordona, in provincia di Sondrio. Due persone sono morte mentre stavano praticando canyoning nella Val Bodengo, in Valchiavenna. Il grave episodio, stando a quanto comunicato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, si è verificato pochi minuti prima delle sette. Stando a quanto ricostruito finora un gruppo di almeno sette persone stava praticando la disciplina che consiste nello discesa, a piedi, di strette gole percorse da torrenti. Per cause da accertare due delle persone che facevano parte del gruppo, a quanto pare due turisti, hanno perso la vita durante l'attività. Sono stati gli altri componenti del gruppo, di cui facevano parte persone dai 21 ai 44 anni di età, a dare l'allarme chiamando i soccorsi. Al momento non si conosce ancora la generalità delle vittime: di certo si sa che l'intervento dei soccorritori, giunti sul posto con un elicottero e un'ambulanza, si è rivelato purtroppo inutile. È probabile ora che sulle salme verrà disposta l'autopsia: il caso è all'attenzione del magistrato di turno alla procura di Sondrio.

 Cos'è il canyoning o torrentismo

Il canyoning, o torrentismo, è un'attività sportiva praticata in montagna: consiste nel discendere i torrenti che scorrono nei canali rocciosi, appunto canyon o forre, senza però utilizzare, come nel caso del rafting, natanti quali kayak, gommoni e canoe. Nel canyoning dunque le persone scendono a piedi: solitamente vengono scelti torrenti con una buona portata d'acqua. Non si tratta di uno sport estremo in quanto esistono discese con vari livelli di difficoltà: non è però ancora chiaro come fosse classificata la discesa in questione nella Val Bodengo.