Ha telefonato al suo ex compagno e lo ha minacciato, per l'ennesima volta, di ucciderlo: una donna di 54 anni è stata arrestata dai carabinieri a Trezzano sul Naviglio, nella provincia di Milano, con l'accusa di atti persecutori nei confronti del suo ex convivente, un uomo di 55 anni. Sì perché la donna, questa volta, alle minacce ha fatto seguire le azioni, dal momento che si è presentata davvero sotto casa del suo ex, armata: nell'auto aveva infatti due coltelli. Sul posto sono arrivati i militari dell'Arma del Nucleo Radiomobile di Corsico, che hanno bloccato la 54enne.

La donna, dopo aver raggiunto l'abitazione dell'ex convivente, gli stava urlando frasi del tipo: "Ti ammazzo se scopro che frequenti altre donne, tu devi stare solo con me", o ancora: "Ammazzo te e tutta la tua famiglia". I carabinieri, nell'auto della donna, hanno rinvenuto due grossi coltelli da cucina, con i quali presumibilmente voleva mettere in pratica le minacce. Per la 54enne, protagonista di altri atti persecutori e minacce nei confronti dell'uomo, sono scattate le manette: dopo le formalità di rito, è stata condotta nel carcere di San Vittore.