Grazie alle indagini della Polizia stradale è stato rintracciato il conducente della vettura che ha travolto e ucciso un tassista che si era fermato a soccorrere due ragazzi  sulla superstrada Milano-Meda. Il pirata della strada è stato identificato facilmente perché in seguito all'impatto avrebbe perso la targa della sua vettura. Si tratta di un 21enne, che dopo l'incidente sarebbe tornato a casa facendo finta di niente. Una volta rintracciato dagli agenti, è stato sottoposto all'alcoltest.

L'incidente in cui ha perso la vita il tassista

La scorsa notte, tra Milano e Como, un'Audi si è scontrata contro una Fiat 600 su cui viaggiavano due fidanzati. Rimasti feriti, ma non gravemente, il tassista ha accostato, ha indossato il giubbotto catarifrangente ed è uscito dalla sua vettura per soccorrerli. Pochi istanti ed è stato travolto da un'automobile. Per l'uomo, un 47enne di Carugo, provincia di Como, è morto praticamente sul colpo. Come detto, il pirata della strada che lo ha travolto è scappato facendo finta di nulla.

"Il nostro Radiotaxi è profondamente scosso e umanamente vicino alla famiglia e ai colleghi del tassista (Zulu38) dello 02.6969 che nella notte ha perso la vita sulla Milano-Meda. Ai suoi cari le nostre piu' sentite condoglianze e alle altre incolpevoli persone coinvolte un augurio di pronta guarigione. Auspichiamo che eventuali colpevoli siano consegnati alla giustizia", il messaggio di cordoglio da parte di Emilio Boccalini e Stefano Salzani di Taxiblu 02.4040.