Il sequestro al pusher
in foto: Il sequestro al pusher

È stato fermato dalla polizia nei boschi di Solaro, comune del Milanese, lo spacciatore trovato in possesso armi, droga e soldi. L'uomo, di nazionalità marocchina, è stato arrestato dopo che in località Sant'Anna gli agenti della polizia penitenziaria nell'ambito di una vasta operazione antidroga lo hanno localizzato in quello che sospettavano fosse il suo nascondiglio: è qui che nonostante fosse stato nascosto con cura, la polizia ha trovato il "bottino" del pusher: l'uomo conservava infatti circa 20mila euro in contanti in banconote di 50 e 100 euro, due grossi coltelli da cucina, dodici cartucce calibro 9×21 e una mannaia da macellaio, oltre ovviamente a tantissima droga.

Lo spacciatore è stato immediatamente arrestato

Nel blitz le forze dell'ordine hanno infatti sequestrato mezzo chilo di cocaina, suddivisa in cinque sacchetti da cento grammi ciascuno, 4,6 chili di marijuana, 12 ovuli con 10 grammi di hashish, due sacchetti con 24 grammi di hashish e altrettanti di marijuana. Lo spacciatore è stato immediatamente arrestato. A condurre l'operazione il personale del Nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria insieme al Nucleo regionale di Milano, e alla guardia di finanza del Gruppo Pontechiasso di Como.