Ci sarebbe un gesto volontario alla base della terribile vicenda avvenuta venerdì mattina nel Bresciano, a Soiano del Lago, dove un uomo di 38 anni è stato trovato in una pozza di sangue. L'uomo soccorso dai sanitari del 118 giunti sul posto con un'ambulanza e poi raggiunti da un elisoccorso hanno immediatamente prestato le prima cure all'uomo le cui condizioni sono apparse disperate. L'elicottero del 118 ha poi trasportato d'urgenza il 38enne al Civile di brescia dove è giunto in codice rosso: stando alle prime informazioni trapelate le ferite riportate sarebbero gravi ma non è al momento in pericolo di vita.

Sul luogo dove è stato rivenuto il corpo dell'uomo sono giunte poi anche le forze dell'ordine allertate da alcuni alcuni giardinieri che erano al lavoro nel circondario: sarebbero stati proprio loro a riferire di aver visto il 38enne lanciarsi dal balcone del proprio appartamento sito nei pressi del luogo dove è stato poi ritrovato. Secondo una prima ricostruzione avanzata dai carabinieri potrebbe essere stato un gesto volontario quello dell'uomo che aveva avuto una discussione con la fidanzata.