Un ragazzo è morto nel pomeriggio di oggi venerdì 26 giugno nelle acque del fiume Ticino dopo essersi tuffato con alcuni amici nella zona di Sesto Calende, in provincia di Varese. Il corpo del giovane è stato recuperato dai vigili del fuoco dopo due ore di ricerche. L'allarme era scattato intorno alle 16.20 e sul posto sono giunti i soccorritori del 118 insieme con i vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori.

L'allarme lanciato dagli amici che erano con lui

Stando a quanto ricostruito finora sembra che il giovane di cui non sono state comunicate ancora le generalità fosse giunto nei pressi del fiume insieme con alcuni amici quando ha deciso di tuffarsi nelle acque del Ticino. Con lui anche il gruppi di compagni che però dopo il salto non l'hanno visto più riemergere, a quel punto hanno iniziato a cercarlo ma senza successo. Così hanno deciso di allertare i soccorritori che si sono precipitati sul posto poco dopo.

Soccorsi due ragazzi di 16 e 19 anni

Sul luogo sono giunti immediatamente intervenuti i vigili del fuoco dal distaccamento di Somma Lombardo, gli specialisti del soccorso acquatico, il reparto volo Lombardia con il “Drago 82” e il nucleo sommozzatori. Sono arrivati poco dopo anche i soccorritori del 118 con due ambulanze e un elisoccorso: le operazioni di ricerca sono durate due ore e si sono concluse purtroppo col ritrovamento del corpo senza vita del ragazzo. Soccorsi invece i due amici che erano con lui, due giovani di 16 e 19 anni che sono stati trasportati in ospedale in stato di choc. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Gallarate.