(foto repertorio)
in foto: (foto repertorio)

L'ennesimo caso di violenza sulle donne. Questa volta è successo a Seregno, in provincia di Monza e Brianza, dove un uomo ha picchiato la moglie prendendola a pugni nello stomaco nella serata di sabato 31 agosto. La vittima a causa delle percosse ha riportato lesioni aggravate alla milza e al momento si trova in gravi condizioni di salute all'ospedale di Monza. Il marito violento, un uomo di 41 anni originario dell'Ecuador, adesso si trova in stato di arresto nel carcere di Monza. Non è nuovo a questo tipo di comportamenti, come dimostrano le cinque denunce già ricevute per episodi di violenza analoghi.

La ricostruzione dell'accaduto

Le violenze dell'operaio 41enne ai danni della moglie 40enne sono iniziate intorno alle 22 di sabato. Dopo uno dei tanti litigi famigliari sono scattate le botte: violenti colpi alla pancia della donna che è stata portata inizialmente in codice verde all'ospedale di Desio. Le sue condizioni sono peggiorate con il passare del tempo e adesso si trova ricoverata all'ospedale San Gerardo di Monza, dove le è stato riscontrato un trauma alla milza. La donna ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico, con un'operazione per permettere il drenaggio del sangue. Al momento le sue condizioni restano gravi, è ancora ricoverata nel capoluogo di provincia brianzolo in prognosi riservata. I carabinieri del nucleo operativo di Seregno hanno invece arrestato l'aggressore con l'accusa di maltrattamenti alla famiglia e lesioni personali gravi. La sua posizione potrebbe peggiorare se dovessero aggravarsi anche le condizioni di salute della moglie. Al momento l'uomo è detenuto nel carcere circondariale di Monza.