Per fortuna l'incidente ha avuto come conseguenza solo un grosso spavento e qualche piccola escoriazione per le due donne, madre e figlia, che sono uscite illese dalla vettura che si è ribaltata. Il sinistro è avvenuto domenica pomeriggio in Valassina, all'altezza di Seregno, dove una ragazza di 19 anni in possesso del foglio rosa, si stava esercitando alla guida in compagnia della madre 45enne lungo la Statale 36. A bordo di una Peugeot la ragazza stava percorrendo il tratto di strada in direzione Lecco quando ha improvvisamente sbandato finendo per colpire il new jersey, a quel punto l'auto si è ribaltata arrestando la sua corsa pochi metri più avanti. Le due donne sono state immediatamente soccorse dal personale sanitario del 118 accorso sul posto dopo la chiamata di alcuni passanti. Le due fortunatamente sono riuscite a venir fuori dalla vettura da sole e una volta giunti i soccorritori sono state medicate.

La madre è stata multata perché non aveva la patente da più di dieci anni

Intanto sul posto sono sopraggiunti anche gli agenti della stradale che hanno ascoltato la versione delle due e chiuso la strada per i rilievi di rito: secondo quanto raccontato dalla stessa ragazza, la 19enne si sarebbe spaventata a causa di una manovra fatta da una seconda auto che la precedeva nella corsa e per questo avrebbe sterzato finendo per ribaltarsi. Una volta effettuati i controlli però gli agenti hanno scoperto che la madre della giovane, aveva la patente da meno di 10 anni e per questo non avrebbe potuto accompagnare la figlia, sprovvista di patente, nelle sue lezioni di guida: secondo il regolamento del codice stradale infatti le esercitazioni sono consentite solo se la persona accanto al guidatore con foglio rosa, abbia un'età non superiore a 65 anni e sia munita di patente B valida e conseguita da almeno 10 anni. Alla donna è stata così fatta una sanzione amministrativa di 422 euro.