Santa Lancia, scomparsa da Pieve Emanuele
in foto: Santa Lancia, scomparsa da Pieve Emanuele

Si riaccendono le speranze di poter ritrovare Santa Lancia, la 66enne scomparsa da Pieve Emanuele, in provincia di Milano, da circa due mesi. L'anziana, che si sarebbe allontanata volontariamente e sarebbe in stato confusionale, sarebbe stata avvistata negli scorsi giorni a Milano. Una delle nipoti della donna ha condiviso su Facebook un aggiornamento: "Avvistata a Milano, zona Duomo e stazione Centrale…sembra si stia muovendo con la linea gialla. Vista anche in zona Parco delle Cave a Baggio". Qualcuno ha risposto all'appello della nipote, sostenendo di aver incontrato l'anziana ma di non essere riuscita a fermarla.

La donna non ha documenti con sé: è trasandata e in stato confusionale

I recenti avvistamenti indicano che Santa, seppur in stato confusionale e forse non molto presente a sé, è comunque ancora in grado di muoversi in autonomia. Alcuni giorni fa un'altra nipote della signora aveva spiegato che la donna, originaria del Messinese, non aveva rapporti né con la famiglia di origine né con quella del defunto marito: "In un momento di confusione potrebbe esser andata verso Milano per raggiungere Napoli (Sant'Antimo nello specifico, paese del defunto marito) o la Sicilia sua terra di origine e comunque potrebbe essere ovunque". Alla luce degli ultimi avvistamenti è probabile che la donna sia riuscita ad arrivare nel capoluogo lombardo, ma stia adesso vagando senza meta: il freddo incombente potrebbe rappresentare certamente una difficoltà ulteriore per la donna, che potrebbe essere in giro con ai piedi un paio di ciabatte. Santa non ha con sé i documenti: ha i capelli lunghi e grigi, è balbuziente, cammina con la testa ciondolante e ha un aspetto trasandato. Chiunque dovesse avvistarla o avere sue notizie può contattare i carabinieri, informati da tempo della sua scomparsa.