È iniziato alle 3 di questa notte, domenica 14 luglio, lo sciopero del trasporto ferroviario che riguarda i convogli regionali di Trenord a Milano e in Lombardia. L'agitazione, capitando in una giornata festiva d'estate, potrebbe creare disagi a chi deve partire per le vacanze o magari raggiungere in treno una località per trascorrervi la giornata. Ma non saranno risparmiati dagli eventuali disagi e dall'ansia di poter vedere il proprio treno cancellato anche i pendolari che lavorano di domanica. Lo sciopero, proclamato dal sindacato Orsa, durerà 24 ore fino alle 2 di notte di lunedì 15 luglio. Trenord sul proprio sito ha però fatto sapere che gli effetti potrebbero ripercuotersi anche dopo l'orario di conclusione. Sono interessati dallo sciopero i treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza di Trenord e il servizio Malpensa Express, che potrebbero subire limitazioni e cancellazioni. Trattandosi di giornata festiva, inoltre, non sono previste fasce di garanzia. Per le sole corse del Malpensa Express cancellate saranno istituiti autobus sostitutivi senza fermate intermedie tra Milano Cadorna (con partenza da via Paleocapa, 1) e l'Aeroporto di Malpensa e tra lo scalo varesino e Stabio.

Dove controllare gli aggiornamenti sullo sciopero

Trenord ha invitato tutti i passeggeri a controllare il sito, l'app dell'azienda e le stazioni, dove sui monitor e tramite annunci sonori saranno comunicati tutti gli aggiornamenti. Nelle prime ore del mattino di domenica 14 luglio i disagi sembrano essere contenuti: sulla pagina del sito dove è riportata la situazione in tempo reale delle 40 direttrici Trenord non risultano cancellazioni di treni, anche se la situazione potrebbe cambiare con il passare delle ore.