sciopero_trasporti

Nuovo sciopero dei trasporti in arrivo a Milano. Dopo l'agitazione dello scorso 11 luglio contro la presunta privatizzazione di Atm, per mercoledì 24 luglio si prevedono nuovi disagi per tutti coloro che utilizzano i mezzi pubblici. Le segreterie nazionali di diverse organizzazioni sindacali (Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e, con altre motivazioni, anche Ugl, Faisa Cisal e Fast Confsal) hanno proclamato per mercoledì 24 luglio uno sciopero nazionale generale dei trasporti di quattro ore che potrà interessare anche i dipendenti del gruppo Atm Spa. A Milano l'azienda dei trasporti ha reso note le modalità e gli orari dell'agitazione: il personale viaggiante di esercizio è prevista dalle ore 18 alle 22. In questa fascia di quattro ore dunque potrebbe essere a rischio la circolazione sia dei treni della metropolitana sia dei mezzi di superficie, quindi autobus e tram.

I motivi dello sciopero dei trasporti a Milano

in una nota Atm ha chiarito le motivazioni dello sciopero: i sindacati chiedono la creazione di un unico sistema logistico dei trasporti e delle infrastrutture, che la mobilità di persone e merci sia rapida ed efficiente, con regole chiare e trasparenti che impediscano la concorrenza al ribasso tra le imprese. Le organizzazioni sindacali chiedono inoltre l’applicazione degli accordi interconfederali che stabiliscano le modalità di misurazione della rappresentanza al fine di meglio garantire il diritto di sciopero: altro motivo dell'agitazione è attirare l'attenzione su un dramma che soprattutto in Lombardia quest'anno sta assumendo dimensioni preoccupanti, cioè l'aumento degli infortuni sul lavoro e delle morti bianche.