166 CONDIVISIONI
5 Marzo 2018
11:53

Sciopero generale a Milano: a rischio treni, bus e metro

Giornata nera a Milano e in tutta la Lombardia il prossimo 8 marzo. Uno sciopero generale indetto da diverse sigle sindacali rischia di paralizzare il trasporto pubblico. A rischio i mezzi pubblici di Milano, i treni regionali e anche i voli. Previste fasce di garanzia.
A cura di F.L.
166 CONDIVISIONI

Giovedì 8 marzo si preannuncia una giornata carica di disagi per tutti gli utilizzatori dei mezzi pubblici di Milano e della Lombardia. Numerose sigle sindacali hanno infatti proclamato uno sciopero generale che interesserà anche il comparto del trasporto pubblico. Potranno essere coinvolti dall'agitazione i treni regionali di Trenord e i mezzi pubblici milanesi gestiti da Atm. Lo sciopero è stato indetto dall'Unione sindacale di base e dall'Usi – Unione sindacale italiana – per rispondere all'appello lanciato dal collettivo "Non una di meno". Si tratterà di una mobilitazione nazionale "contro ogni discriminazione di genere e ogni forma di violenza maschile sulle donne".

A Milano mezzi pubblici a rischio dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 in poi

A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. A rischio in quelle fasce orarie dunque autobus, tram e metropolitana. Anche i tassisti potrebbero aderire allo sciopero, fermandosi dalle 8 alle 22. Discorso a parte per quanto riguarda Trenord: qui, oltre allo sciopero dell'Usb, sempre l'8 marzo si unirà l'agitazione che era stata indetta e poi rinviata dall'Orsa negli scorsi giorni. Il risultato è che, come riferisce Trenord sul proprio sito, le organizzazioni sindacali Usb Lavoro Privato, Usi Lavoro Privato e Cobas del Lavoro Privato unitamente a Orsa Ferrovie e Cub Trasporti (queste ultime due dalle 9 alle 17) hanno proclamato uno sciopero da mezzanotte alle ore 21: "Durante lo sciopero il servizio Regionale, Suburbano, Aeroportuale, così come la lunga percorrenza di Trenord, potrebbero subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni. I collegamenti aeroportuali "Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto – Bellinzona", in caso di non effettuazione dei treni, saranno sostituiti da autobus Point-to-Point". Nel caso di Trenord saranno rispettate le fasce orarie di garanzia 6 – 9 e 18 – 21. Viaggeranno i treni inseriti nella lista dei "Servizi Minimi Garantiti" la cui partenza da orario ufficiale è prevista dopo le ore 6 e l'arrivo a destinazione finale entro le ore 9 e quelli la cui partenza da orario ufficiale è prevista dopo le ore 18. Eventuali ripercussioni sulla circolazione, segnala Trenord, saranno possibili anche dopo la conclusione dello sciopero.

L'8 marzo sarà una giornata difficile anche per chi deve volare. Sono tre infatti gli scioperi che coinvolgeranno i dipendenti Enav e il personale del gruppo Alitalia Sai. La prima agitazione inizierà a mezzanotte dell'8 marzo e durerà fino alla fine della giornata. Alle 12 è in programma lo sciopero proclamato da Confael Assovolo, che terminerà alle 16. Durerà dalle 13 alle 17, infine, lo sciopero indetto da Cgil, Uil e Unica che riguarda i dipendenti Enav di tutti gli aeroporti d'Italia.

166 CONDIVISIONI
Sciopero Atm di giovedì 21 luglio: gli orari di metro, bus e tram a Milano
Sciopero Atm di giovedì 21 luglio: gli orari di metro, bus e tram a Milano
Sciopero Atm oggi 21 luglio: gli orari di metro, bus e tram a Milano
Sciopero Atm oggi 21 luglio: gli orari di metro, bus e tram a Milano
Revocato lo sciopero dei taxi a Milano del 20 e 21 luglio
Revocato lo sciopero dei taxi a Milano del 20 e 21 luglio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni