Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Giovedì 11 luglio è in programma uno sciopero dei lavoratori Atm a Milano. A indirlo l'organizzazione sindacale Cub Trasporti (Confederazione unitaria di base), per protestare contro il piano (che al momento però è solo un'ipotesi) di affidare il servizio di trasporto pubblico locale a una società che si chiamerà Milano Next. Si tratterebbe di una società che raggrupperebbe al suo interno, oltre ad Atm, anche altre aziende: Busitalia, Igpdecaux, A2a e Hitachi Rail Italy. Questo consorzio di imprese gestirebbe per 15 anni il sistema di trasporto pubblico locale nel bacino metropolitano di Milano (del quale fanno parte anche Monza, Lodi e Pavia) con lo strumento del project financing: in pratica impiegherebbe risorse e fondi privati per la gestione del servizio e la realizzazione di eventuali infrastrutture, ripagandosi poi con i flussi di cassa e gli utili generati dal servizio stesso.

I motivi dello sciopero: contro la possibile privatizzazione di Atm

La discussione su Milano Next si inserisce in quella sul futuro del trasporto pubblico locale: nell'aprile del 2018 il Comune di Milano aveva rinnovato il contratto di servizio di trasporto pubblico e dei servizi complementari ad Atm fino al 31 ottobre 2020. Dopo quella data si dovrà capire se passare per una gara pubblica, se si potrà ricorrere al cosiddetto affidamento "in house" oppure se si potranno aprire nuovi scenari, come appunto quello che risponde al nome di Milano Next. Per il sindacato Cub, che caldeggia l'ipotesi di un affidamento "in house" alla stessa Atm, il piano Milano Next rappresenta un passo verso la privatizzazione del servizio di trasporto pubblico locale che porterebbe a un peggioramento del servizio. Per questo motivo, e in disaccordo con i sindacati confederali (che hanno invece aperto al piano Milano Next, dopo aver ricevuto da Atm rassicurazione sui livelli occupazionali), la Cub ha indetto per l'11 luglio uno sciopero di 24 pre al quale potranno aderire tutti i dipendenti di Atm. La comunicazione dello sciopero è stata pubblicata sull'apposito portale del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

Gli orari dello sciopero a Milano

A Milano, come comunicato sul sito di Atm, lo sciopero è in programma dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. A Monza sciopereranno i dipendenti delle linee gestite da Net (Nord Est Trasporti): l’agitazione è in programma dalle 9 alle 11.50 e dalle 14.50 fino al termine del servizio. Per il servizio extra urbano, invece, l’agitazione è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino alla fine del servizio. Lo sciopero riguarderà infine anche la Funicolare Como-Brunate: l’agitazione è prevista dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 fino al termine del servizio.