foto di repertorio
in foto: foto di repertorio

È un dirigente tedesco di 45 anni dell'azienda Penny Market, O.E. le sue iniziali, la vittima del terribile incidente di ieri pomeriggio, mercoledì 13 novembre, sull'autostrada A21 nel tratto compreso tra Pontevico e Manerbio. Probabilmente sul corpo del manager verrà eseguita l'autopsia. Non è escluso che l'uomo si trovasse in provincia di Brescia per la complicata situazione al magazzino Penny Market di Desenzano, dove i dipendenti e i sindacati stanno protestando per il licenziamento di undici dipendenti per "atti di sabotaggio alla produzione". La proposta dell'azienda prevedeva una buonauscita di 3000 euro per i dipendenti e non il reintegro al lavoro.

La dinamica dell'incidente sull'A21

L'incidente si è verificato lungo l'autostrada A21 tra i caselli di Cremona e Brescia sud a San Gervasio. La vettura con targa tedesca del manager, una Bmw modello X4, ha tamponato un camion e ha preso fuoco. Sul posto è arrivata un'eliambulanza e la carreggiata è stata chiusa al traffico proprio per consentire l'arrivo dei soccorsi, ma i sanitari del 118 non hanno potuto che far altro che constatare il decesso del 45enne. Illeso il conducente del mezzo pesante. I vigili del fuoco hanno provveduto ad estrarre il cadavere dalle lamiere contorte dell'abitacolo, completamente distrutto in seguito all'impatto. Per ora le cause dell'incidente restano poco chiare: forse è stato un malore improvviso, forse un colpo di sonno, forse una distrazione del conducente dell'automobile. Le indagini per accertare la dinamica sono tuttora in corso.