Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Due drammatici incidenti stradali nel giro di meno di un paio d'ore. E due vittime che si vanno ad aggiungere al lungo elenco di morti sulle strade lombarde. È stato un sabato di sangue in Lombardia: due persone, due pedoni, sono morte dopo essere state investite in circostanze analoghe da due auto. Il primo incidente è avvenuto attorno alle 18.30 a Coccaglio, nel Bresciano. Luciano Lenza, 83enne residente nel paese, è stato travolto da un'auto mentre attraversava la strada in piazza Marenzio. Violento l'impatto, con l'anziano che dopo essere finito sul cofano della vettura è stato scaraventato sull'asfalto. L'83enne è stato trasportato d'urgenza agli Spedali Civili di Brescia: per diverse ore ha lottato tra la vita e la morte, prima di arrendersi all'alba di oggi a causa dei gravi traumi riportati nell'urto.

Le vittime sono un uomo di 83 anni e un 59enne

Appena un'ora e mezza dopo il primo sinistro, secondo quanto riporta l'Azienda regionale emergenza urgenza, a Magherno, nel Pavese, è toccato a un uomo di 59 anni essere investito da un'auto. L'ennesimo incidente si è verificato in via Roma: forse per via della forte pioggia, un automobilista ha travolto il pedone che stava attraversando la strada. Il conducente della vettura si è fermato per prestare i primi soccorsi: il 59enne è stato trasportato all'ospedale di Lodi ma già durante il tragitto si è compreso che per lui, purtroppo, non ci sarebbe stato niente da fare. Al suo arrivo al pronto soccorso i medici, dopo aver provato invano a rianimarlo, hanno dichiarato il decesso. Spetterà adesso alla polizia stradale ricostruire la dinamica della tragedia e capire se l'automobilista, che ha detto di non aver visto il pedone, avrebbe potuto in qualche modo evitare l'impatto.