Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Prima un incidente con l'auto, poi una rissa, infine un accoltellamento. È quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica a San Giuliano, nel Milanese: protagonista un giovane di 28 anni, di nazionalità marocchina. Il tutto è iniziato intorno alle 2 del mattino quando l'uomo, a bordo di un'Audi A4 e in compagnia di un amico, ha centrato in pieno una Fiat Punto sulla quale viaggiava una ragazza, di Lodi, di 23 anni. Dopo lo scontro, avvenuto perché il marocchino non ha rispettato un semaforo rosso, l'uomo è sceso dall'auto e senza chiamare i soccorsi è scappato a piedi verso il centro del paese, in compagnia dell'amico. La ragazza vittima dell'incidente è stata soccorsa da un'ambulanza chiamata da alcuni passanti che hanno assistito alla scena: trasportata al pronto soccorso di Rozzano, ha riportato un trauma cranico, un taglio alla testa e una ferita alla gamba. Mentre il marocchino è stato ritrovato poco dopo dai carabinieri, in un bar non lontano dal luogo dell'incidente, in evidente stato di ebbrezza. L'uomo era ferito alla testa a causa dell'incidente ma aveva anche ferite di altro tipo, probabilmente dovute ad un'arma da taglio, su diversi punti del torace. Trasportato in codice rosso al Policlinico di San Donato, è stato ricoverato ma non è in pericolo di vita. Secondo quanto ipotizzato dai carabinieri, il marocchino, con precedenti penali, sarebbe stato coinvolto in una rissa probabilmente prima dell'incidente e al momento dello scontro in auto con la giovane lodigiana era diretto verso casa per scampare al suo aggressore. Sono comunque in corso le indagini dei carabinieri per capire chi abbia accoltellato il 28enne che non ha voluto parlare con i militari ed è stato denunciato a piede libero.