Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Terminato il periodo dedicato allo shopping natalizio in tutta Italia e anche a Milano è tempo di saldi invernali 2020: con l'arrivo del nuovo anno infatti iniziano gli sconti dedicati a chi vuole acquistare a prezzi ribassati tantissimi prodotti. A Milano i saldi invernali del 2020 inizieranno oggi, 4 gennaio e dureranno fino al 3 marzo: per 60 giorni dunque gli appassionati di shopping e non solo avranno la possibilità di dedicarsi agli acquisti dei prodotti più amati e convenienti approfittando degli sconti effettuati dai negozianti.

Quando iniziano i saldi invernali a Milano e in Lombardia

La data di inizio dei saldi invernali cambia da regione a regione pur rimanendo in un periodo stabilito: nello specifico a Milano e nel resto della Lombardia i saldi invernali inizieranno sabato 4 gennaio 2020 e termineranno il 3 marzo per una durata massima di 60 giorni così come previsto dal regolamento della regione Lombardia. E a proposito di regole, sono tante quelle da rispettare per i negozianti e per i clienti, ma altrettanti sono anche i diritti dei consumatori, come vedremo nello specifico più avanti. In attesa dell'inizio dei saldi spesso è facile vedere in giro negozi che propongono sconti e offerte: purtroppo però si tratta di una pratica assolutamente vietata così come stabilito dalla legge. Nei 30 giorni precedenti l'inizio dei saldi vi è il divieto di effettuare vendite promozionali, così da poter essere in linea e rispettare tutti gli esercizi commerciali.

Saldi invernali 2020: cosa dice la legge

Come abbiamo accennato, sono tante le regole da rispettare durante il periodo dei saldi. Ecco le principali che che riguardano la tutela dei consumatori: 

  • I commercianti sono obbligati a esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e di conseguenza la percentuale dello sconto o dell'eventuale ribasso, mentre non è obbligatorio ma solo facoltativo esporre il prezzo di vendita conseguente allo sconto o ribasso.
  • Tutta la merce in saldo deve essere esposta in negozio in un luogo separato da quella invece venduta a prezzo normale: qualora non fosse possibile ad indicare i prodotti in sconto è necessario che vi siano cartelli o altro che forniscano al consumatore informazioni inequivocabili e non ingannevoli.
  • Il commerciante non può indicare prezzi diversi da quelli effettivi, anche di partenza e in caso di controllo da parte degli organi preposti deve dimostrare la veridicità delle informazioni esposte.
  • Il consumatore ha diritto alla sostituzione dell’articolo stesso o al rimborso del prezzo pagato presentando lo scontrino, qualora il prodotto si presenti con dei difetti.

I consigli utili sui saldi invernali 2020

Come ogni volta, quando si decide di acquistare merce in saldo bisogna prestare la massima attenzione per evitare di essere oggetto di vere e proprie truffe. A tal proposito la guardia di finanza ormai da tempo ha diffuso alcuni consigli da seguire per affrontare al meglio gli acquisti durante i saldi. Dai prezzi alle modalità di cambio, ecco tutti i dettagli ai quali prestare attenzione e i consigli utili da seguire:

  • È utile fare un giro tra i negozi qualche giorni prima dell'inizio dei saldi, per essere sicuri di trovare in negozio la stessa merce e non cose vecchie.
  • Il negoziante deve applicare lo sconto dichiarato e non può cambiarlo al momento del pagamento alla cassa: in tal i consumatori possono contattare l’ufficio di Polizia Annonaria del Comune.
  • Per quanto riguarda la prova degli abiti e gli eventuali cambi invece, come previsto dalla legge consentire la prova dei capi non è un obbligo, ma è rimesso alla discrezionalità del negoziante, mentre un capo o un prodotto se non presenta difetti anche in questo caso può essere cambiato ma la scelta è rimessa alla discrezionalità del commerciante: il cambio infatti non è imposto per legge, né durante i saldi né durante le vendite normali.
  • I negozianti convenzionati con una carta di credito sono tenuti ad accertarla anche nel periodo dei saldi. Se si rifiutano o richiedono per l’utilizzo un prezzo più elevato, la questione va segnalata alla società che emette la carta.

Saldi invernali 2020: il calendario regione per regione

  • Abruzzo: dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Basilicata: dal 5 gennaio al 1 marzo 2020
  • Calabria: dal 4 gennaio al 3 marzo 2020
  • Campania: dal 4 gennaio al 3 marzo 2020
  • Emilia-Romagna: dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Friuli Venezia Giulia: dal 4 gennaio al 31 marzo 2020
  • Lazio: dal 4 gennaio al 15 febbraio 2020
  • Liguria: dal 4 gennaio al 17 febbraio 2020
  • Lombardia: dal 5 gennaio al 5 marzo 2020
  • Marche: dal 4 gennaio al 1 marzo 2020
  • Molise: dal 5 gennaio al 4 marzo 2020
  • Piemonte: dal 4 gennaio al 18 febbraio 2020
  • Puglia: dal 5 gennaio al 28 febbraio 2020
  • Sardegna: dal 4 gennaio al 4 marzo 2020
  • Sicilia: dal 5 gennaio 2020 e fine il 15 marzo 2020
  • Toscana: dal 5 gennaio al 15 marzo 2020
  • Trentino Alto-Adige: dal 4 gennaio al 15 febbraio 2020
  • Umbria: dal 5 gennaio al 4 marzo 2020
  • Veneto: dal 4 gennaio al 28 febbraio 2020
  • Valle d'Aosta: dal 5 gennaio al 31 marzo 2020