Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un tassista di 40 anni è stato denunciato ieri, lunedì 19 gennaio, dagli agenti della squadra mobile della polizia di Milano dopo aver comprato una dose di cocaina da un pusher, successivamente arrestato. Gli agenti, insospettiti dal comportamento di un uomo, un 44enne di origine marocchina irregolare in Italia, l'hanno seguito sin dentro a un bar. Qui, l'uomo si è fermato per qualche minuto nel bagno delle donne per poi uscire e tornare in strada dove è stato raggiunto dal tassista a bordo dell'auto di servizio che, affiancandolo, si è fatto consegnare la droga.

Nel bagno delle donne del bar trovate altre otto dosi di coca

A quel punto i poliziotti sono immediatamente intervenuti per bloccare il tassista, un italiano, che nel mentre si stava allontanando con la sua auto, sequestrandogli la dose di cocaina appena comprata e ritirandogli sia la patente che la licenza da tassista. Il tassista inoltre è stato denunciato in quanto consumatore di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno poi fermato anche lo spacciatore che, perquisito, è stato trovato in possesso di un'altra dose di cocaina. Insospettiti, però, dall'episodio al quale avevano assistito poco prima quando il 44enne si è recato nel bagno delle signore di un bar, gli agenti hanno voluto perquisire i servizi dell'attività commerciale, dove hanno rinvenuto ulteriori otto dosi di coca già pronte per essere vendute. Il 44enne è stato arrestato con l'accusa di spaccio e condotto in carcere.