La droga e i soldi sequestrati
in foto: La droga e i soldi sequestrati

Di fatto era un tranquillo pensionato 65enne che ogni mese percepiva anche la pensione e che viveva da solo nella sua casa di Roncadelle, nel Bresciano, ma in realtà l'uomo era un noto spacciatore della zona che da tempo gestiva la vendita di cocaina a numerosi clienti. Per questo i carabinieri lo hanno arrestato con l'accusa di spaccio oltre che quella di detenzione di arma clandestina e porto di armi ed oggetti atti ad offendere visto che in casa nascondeva anche un'arma.

Colto in flagranza di reato mentre cedeva cocaina a un cliente

Secondo quanto raccontato dagli investigatori il pensionato era finito da diverso tempo sotto la lente di ingrandimento delle forze dell'ordine che ne monitoravano azioni e spostamenti: ed è così che sono riusciti a coglierlo nei giorni scorsi in flagranza di reato mentre cedeva una bustina contenente cocaina ad un 21enne del posto. Quando i militari lo hanno fermato e lo hanno perquisito gli hanno trovato addosso altre tre confezioni di droga, per un totale di 5 grammi, mentre nell'auto hanno trovato un manganello.

In casa un revolver calibro 38 Special

Successivamente i carabinieri si sono recati nel suo appartamento dove hanno effettuato una perquisizione che ha portato alla luce il resto della droga che il pensionato nascondeva, circa 40 grammi di cocaina, oltre a diversi soldi in contanti, circa 1700 euro, e una pistola: i soldi, il 65enne avrebbe spiegato, era quanto aveva guadagnano in una settimana di spaccio, ben oltre la sua pensione mensile. La pistola infine, una pistola revolver calibro 38 Special, aveva la matricola abrasa. A questo punto i carabinieri hanno arrestato il pensionato per spaccio, detenzione di arma clandestina e porto di armi ed oggetti atti ad offendere.