È stato ritrovato Bruno Boffelli, l'uomo di 65 anni scappato ieri, venerdì 20 marzo, dall'ospedale di San Giovanni Bianco a Bergamo. La fuga dell'uomo, positivo al Coronavirus, aveva messo in allarme i carabinieri che hanno avviato le ricerche con l'aiuto dei vigili del fuoco e del soccorso alpino. Il 65enne è stato ritrovato in Valle Brembana, zona di cui è originario, in stato confusionale. La fuga, probabilmente, è avvenuta dopo la notizia del decesso del padre che l'aveva sconvolto.

Ieri l'appello della figlia: Aiutateci a trovarlo

L'allarme era scattato verso le 4 di ieri mattina quando Boffelli non era stato trovato nella sua camera. La figlia aveva pubblicato un appello su Facebook per chiedere aiuto nelle ricerche. "Papi torna con noi", ha scritto. "Bruno è scomparso questa mattina alle ore 4.00 dall’ospedale di San Giovanni Bianco. Indossa un paio di jeans grigi, una t-shirt nera e una felpa blu. È in forte stato confusionale a causa della morte improvvisa del padre. Chiunque l’avesse visto o avesse sue notizie è pregato di informare le forze dell’ordine competenti. Un grazie di cuore da parte di tutti noi a chi si sta prodigando nelle ricerche del nostro amato papà". Sulle sue tracce si erano messi i carabinieri che dopo un giorno di ricerche sono riusciti a individuarlo. L'uomo sarà ora ricondotto in ospedale per tutti gli accertamenti del caso e per continuare le cure per debellare dal suo organismo il Coronavirus.