Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È terminata col finale più amaro la vicenda della donna scomparsa a Torre de' Roveri domenica 11 agosto: il corpo di Giuseppina Pulcini è stato infatti ritrovato senza vita questo pomeriggio dopo quasi due giorni di ricerche. Era nella roggia Borgogna, quella vicina alla sua abitazione dove subito i soccorritori hanno iniziato a cercarla perché era lì che l'87enne si recava per prendere l'acqua utile alla casa o lavare i panni come era solita fare d'estate. A denunciarne la scomparsa è stato il nipote che non avendola trovata in casa ha fatto scattare l'allarme: è stato lui a raccontare alle forze dell'ordine della possibilità che l'anziana fosse caduta proprio nel lungo canale artificiale che scorre nei pressi della sua casa.

Ritrovata morta donna scomparsa a Torre de' Roveri: forse scivolata nel canale

Giuseppina viveva infatti a Torre de' Roveri in una della villette a schiera nei pressi di un parco pubblico, vi viveva da sola da anni ed era solita compiere dei gesti quotidiani, come quello di lavare dei panni nel canale. Ieri, lunedì 12 agosto i carabinieri accompagnati dai vigili del fuoco hanno perlustrato la zona per ore senza successo: le ricerche sono riprese questa mattina molto presto e sono terminate purtroppo intorno alle 17.30 quando i sommozzatori hanno avvistato il cadavere della donna a San Paolo d’Argon, ai margini del torrente Zerra: secondo quanto ricostruito è probabile che la donna sia scivolata nel canale o che sia stata colta da un improvviso malore e che dunque il suo corpo sta stato trascinato dalla forte corrente della roggia Borgogna in quel punto e che quindi sia stato trascinato dove po è stato ritrovato questo pomeriggio.