La discarica abusiva sequestrata a Rho dai carabinieri forestali
in foto: La discarica abusiva sequestrata a Rho dai carabinieri forestali

Una discarica abusiva è stata sequestrata questa mattina all'alba dai carabinieri forestali di Garbagnate Milanese insieme con il personale della Procura di Milano nei pressi di Rho: l'area era stata adibita a discarica nella quale venivano sversati illegalmente rifiuti di ogni tipo. Il sequestro, disposto dal giudice per le indagini preliminare di Milano e richiesto dal pm Clerici, è strettamente connesso ad una precedente operazione avvenuta lo scorso agosto che ha portato al sequestro del capannone attiguo all'area di via Ciro Menotti 22.

L'area già oggetto di sequestro lo scorso agosto

Il titolare della Ditta, già noto per pregresse violazioni della normativa ambientale, era stato denunciato. Ed è attraverso ulteriori indagini condotte proprio dai carabinieri forestali che è emerso che lo stesso titolare, anche dopo il primo intervento dei carabinieri forestali, aveva proseguito l’attività di illecita gestione di rifiuti edili, non più all’interno del capannone in sequestro ma all’esterno, in un'area pertinente. La custodia giudiziaria dell’area è stata attualmente affidata al sindaco di Rho. Il responsabile dovrà rispondere, oltre che a ulteriori fattispecie di illecita gestione e abbruciamento di rifiuti, anche di inottemperanza all’ordinanza sindacale di rimozione dei rifiuti e di minaccia nei confronti di un cittadino. L’area sequestrata è stata più volte oggetto di segnalazioni da parte dei cittadini i quali stavano assistendo al progressivo deterioramento del luogo in spregio alle normative ambientali. L’odierna sequestro disposto dalla Autorità Giudiziaria è finalizzato ad interrompere definitivamente tali comportamenti illeciti.