Dalle 7 alle 23 di domenica 22 ottobre si tiene il Referendum per l'autonomia della Lombardia. Si tratta di un referendum consultivo (cioè il cui risultato non è vincolante) e in cui non è previsto un quorum, cioè un numero minimo di votanti affinché il referendum sia valido. I cittadini aventi diritto di voto sono chiamati a esprimere il proprio parere sul seguente quesito

"Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?"

Chi può votare e quali documenti servono.

Possono votare tutti i cittadini italiani residenti in Lombardia iscritti nelle liste elettorali. In totale si tratta di 7.897.056 di elettori, suddivisi in 1.523 Comuni. Si voterà in 3.263 edifici sede di voto e in 9.224 sezioni elettorali. Per votare occorre recarsi presso il seggio indicato sulla propria tessera elettorale, con un documento d’identità valido. Gli elettori sprovvisti della tessera elettorale possono rivolgersi agli uffici del comune di residenza per conoscere l’ubicazione del proprio seggio. Per ogni tipo di informazioni sul referendum i cittadini possono contattare il call center regionale attivo dalle ore 7 alle ore 24 ai seguenti numeri: 800.318.318 (numero verde gratuito da rete fissa) oppure 02 3232 3325 (da rete mobile e dall'estero, al costo previsto dal proprio piano tariffario).

Come funziona il voto elettronico.

Per la prima volta in Italia gli elettori esprimeranno la loro scelta con il voto elettronico. Dislocati nei vari seggi ci saranno 24.700 "voting machine", attraverso le quali i cittadini potranno esprimere le proprie preferenze. Ecco come: sui dispositivi (touch screen) gli elettori dovranno toccare il tasto "inizia" che troveranno non appena entrati nella cabina elettorale. Successivamente sarà loro mostrata una schermata con il quesito referendario e tre opzioni: Sì, No e Scheda bianca. Gli elettori dovranno selezionare una delle tre risposte. Saranno quindi indirizzati a un'altra schermata che mostrerà la loro scelta e due opzioni: "Vota" e "cambia". Selezionando "vota" la procedura sarà conclusa: selezionando "cambia" gli elettori potranno tornare alla schermata precedente e cambiare la propria scelta soltanto una volta.

Il sito per conoscere l'affluenza e i risultati.

Le voting machine salveranno i voti degli elettori su delle memorie asportabili al termine delle votazioni. Tutti i dispositivi sono dotati di stampanti per la verbalizzazione dei voti in fase di scrutinio: 1.300 consentiranno una verifica incrociata dei voti memorizzati, in quanto stamperanno e conserveranno subito i voti espressi in un'urna integrata, non gestita dall'elettore.

I risultati del referendum saranno pubblicati sul sito www.referendum.regione.lombardia.it, attivo dalle ore 12 di domenica 22 ottobre. SU questo sito saranno pubblicati in tempo reale i dati sull'affluenza ai seggi (rilevata alle ore 12, alle 19 e alle 23) e i risultati della consultazione, aggregati a livello regionale, provinciale e comunale. I risultati saranno suddivisi nelle categorie: votanti, sì, no e scheda bianca.