È stato uno degli ospedali simboli dell'emergenza coronavirus, ma oggi diventa un luogo simbolo di rinascita e speranza. All'ospedale di Cremona in 24 ore sono venuti al mondo 15 neonati (10 bambine e 5 bambini), tra cui due gemelli.

Cremona, all'ospedale nascono 15 bambini in un giorno

I bimbi sono nati tutti tra le 15 di venerdì 26 giugno e le 15 di sabato 27 giugno, all'ospedale di Cremona. Un evento "straordinario, mai accaduto finora", sottolineano dal reparto di ostetricia e ginecologia. Per il primario Aldo Riccardi, si tratta di "un segnale di rinascita", dopo le settimane il personale medico e sanitario ha passato in trincea.

La festa di medici e infermieri: Un'esplosione di gioia

L'ultimo dei neonati, in tutto 10 bimbe e 5 maschietti, è venuto alla luce in una stanza di degenza dello stesso reparto, ovviamente con l'assistenza di ostetriche e medici, in quanto in sala parto non c'era più posto. Tra i nuovi nati ci sono anche due gemelli. "È stata un'esplosione di gioia", ha commentato la dottoressa Annalisa Abbiati che era di turno in sala parto insieme al dottor Gaetano Scalzone e che hanno visto nascere un bimbo dopo l'altro.

"Reparto lavoro senza sosta, mamme e bimbi stanno bene"

"Il reparto di ostetricia e ginecologia ha lavorato senza sosta per gestire la situazione. Un grande lavoro di squadra tra medici, ostetriche, infermieri e operatori socio-sanitari. Neo-mamme e bambini sono in ottime condizioni di salute", ha reso noto l'ospedale. "Le mamme arrivano da tutto l’hinterland cremonese ed hanno scelto la struttura cremonese per partorire: per noi un motivo di orgoglio", conclude Riccardi.