Il bancomat di Poste Italiane fatto esplodere a Solbiate Arno (Varese)
in foto: Il bancomat di Poste Italiane fatto esplodere a Solbiate Arno (Varese)

Erano in quattro, completamente incappucciati, presumibilmente professionisti che hanno già messo a segno questo tipo di furto. Si sono avvicinati al bancomat della filiale BCC di via Nazionale a Garda di Raffa di Puegnago, nel Bresciano, e l'hanno fatto letteralmente saltare in aria riuscendo a portar via secondo una prima stima ben 20mila euro in contanti. È accaduto nella notte tra sabato e domenica intorno alle 3.30 del mattino. I banditi con un piano evidentemente organizzato nei minimi dettagli, hanno prima disattivato la telecamera dello stesso sportello Atm, poi hanno coperto la luce nei pressi della banca così da non farsi vedere in strada, infine hanno piazzato l'esplosivo e messo a segno il colpo. A riprendere i rapinatori però sarebbero state alcune telecamere poste poco lontano che hanno inquadrato i ladri mentre, messo a segno il colpo, fuggono a bordo di un'auto di grossa cilindrata.

Nel Varesotto nella stessa notte un colpo simile ai danni di un bancomat delle Poste

I carabinieri intervenuti sul posto per effettuare i rilievi ha ipotizzato che possa trattarsi di una vera e propria banda organizzata autrice di numerosi furti di questo tipo compiuti nel Bresciano nella zona del Triveneto nelle ultime settimane. Nella stesa notte a Solbiate Arno, in provincia di Varese, una banda di ladri ha fatto esplodere il bancomat dell'ufficio postale del piccolo centro: l’impianto è stato completamente divelto ma i malviventi non sono riusciti a portar via la cassaforte. Il boato successivo all'esplosione ha infatti non solo danneggiato numerose auto parcheggiate nei pressi dello sportello ma ha anche svegliati i residenti di via Moro che hanno così richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. I carabinieri giunti sul posto poco dopo hanno messo in fuga i ladri che sono così scappati a mani vuote.