Sarà un Ponte di Sant'Ambrogio all'insegna della sicurezza a Milano, più che negli anni passati. Oltre alle tradizionali misure di sorveglianza per la Prima della Scala, evento mondano che apre la stagione della lirica a Milano richiamando politici, vip e altre personalità, le prefettura ha deciso quest'anno, di concerto con il Comune e le forze dell'ordine, di istituire misure speciali anche per altri eventi che caratterizzano il lungo ponte, tradizionale anticipo delle festività natalizie a Milano.

Controlli con metal detector anche per accedere in Galleria.

Come riporta il "Corriere della sera", il comune denominatore delle misure approvate è che chiunque parteciperà a eventi affollati e circoscritti, dalla fiera degli "Oh Bej! Oh Bej!" al Castello Sforzesco (che inizia il 7 dicembre) alle iniziative della "Prima diffusa", dovrà passare attraverso varchi e controlli al metal detector. Gli agenti e gli addetti alla sicurezza controlleranno dunque zaini e borse. E gli accessi agli eventi, anche ai maxischermi allestiti all'Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele II per seguire in diretta televisiva la Prima della Scala, saranno controllati e non più liberi. I quattro varchi d'accesso alla Galleria, dove si trovano i new jersey in cemento contro possibili intrusioni di camion e furgoni, saranno presidiati dalle forze dell'ordine.

Blocchi in cemento circonderanno anche gli accessi al perimetro esterno del Castello Sforzesco, dove da domani esporranno le proprie merci i 379 espositori della fiera degli "Oh Bej! Oh Bej!. Una novità è annunciata anche per quanto riguarda le stesse barriere in cemento contro furgoni e camion: la loro disposizione sarà rivista per garantire una maggiore protezione dei luoghi sensibili, come ad esempio il mercatino di Natale che sarà allestito accanto al Duomo tra il 9 dicembre e il 6 gennaio 2018.