(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Jannes Possi, noto pasticcere bresciano, è morto giovedì sera in un tragico incidente stradale nel territorio di Lavenone nella Valle Sabbia, in provincia di Brescia. L'uomo è finito col suo furgone in un dirupo profondo centinaia di metri: quando i soccorritori lo hanno individuato era privo di vita all'interno del suo veicolo, un Fiat Fiorino. Era stata la moglie a far partire le ricerche: non aveva sue notizie da ore e per questo, preoccupata, aveva dato l'allarme. Jannes Possi, 46enne titolare della Pasticceria Possi di Concesio, vicino Brescia, si era recato nella zona tra il Passo Baremone e il Maniva nel pomeriggio, probabilmente per fare delle consegne. L'ultimo avvistamento risale alle 15. Sulla zona si è in seguito abbattuto un forte temporale, che potrebbe aver sorpreso l'uomo alla guida: non è escluso che proprio le difficili condizioni meteorologiche abbiano contribuito a fargli perdere il controllo del mezzo, che è finito in una scarpata a circa 500 metri dalla sede stradale. Le ricerche del 46enne, partite dopo la segnalazione della moglie, attorno alle 20.30, si sono concluse solo a tarda notte, quando l'auto di Possi è stata individuata. Il recupero del corpo privo di vita del 46enne è stato particolarmente difficoltoso. Adesso sulla salma sarà disposta l'autopsia, che aiuterà a capire le cause e la dinamica dell'incidente mortale.