Un frame del momento in cui l’autista ha afferrato il giovane
in foto: Un frame del momento in cui l’autista ha afferrato il giovane

Non ci ha pensato due volte e con freddezza è intervenuto per salvare quel ragazzo che a soli 19 anni era salito sul cavalcavia della tangenziale esterna est di Milano (Teem), all'altezza dell'uscita di Pozzuolo Martesana, e minacciava di suicidarsi. Protagonista di questa vicenda a lieto fine è un camionista che si trovava a passare proprio nel momento in cui quel giovane affacciatosi a 10 metri di altezza gridava alle forze dell'ordine di volersi lanciare di sotto. Una scena che non ha fermato l'uomo dall'intervenire cercando di tranquillizzare il ragazzo e distogliendoli dai suoi intenti suicidi. Intanto lungo il tratto la circolazione era stata chiusa al traffico dalla forze dell'ordine intervenute per cercare di mettere in salvo il ragazzo.

Il giovane si è lasciato cadere sul tetto del camion per attutire il colpo ed evitare di ferirsi

Una lunga conversazione che però non ha dato i frutti sperati, almeno fino a quanto a prendere la parola è stato il camionista che col suo tir si è fermato proprio sotto il cavalcavia e, salito sul tetto del mezzo pesante, ha iniziato a parlare con il 19enne tentando di convincerlo a non buttarsi. Allargando le braccia gli ha chiesto di lanciarsi sul tetto del tir così da attutire quella caduta e così ha fatto: il ragazzo si è lasciato cadere atterrando accanto all'uomo ed evitando di ferirsi. I due poi si sono guardati e abbracciati per sciogliere la tensione di quel momento, mentre l'autista è stato accolto da un lungo applauso dai presenti che hanno assistito alla scena e al suo atto di coraggio e generosità.