Il piromane in azione
in foto: Il piromane in azione

Un uomo di 50 anni, Gianluca S., è stato arrestato ieri mattina in flagranza dalla polizia a Milano mentre incendiava uno scooter in via Jacini. Il piromane, con precedenti per reati contro il patrimonio e destinatario di una sorveglianza speciale, potrebbe però essere responsabile di altri casi analoghi, oltre 30, avvenuti in diverse zone della città dall'inizio dell'anno. Il suo profilo è quello di un piromane incallito: poco prima di cercare di dare alle fiamme lo scooter aveva incendiato un'auto parcheggiata in via Paleocapa, come documentato da una telecamera di sorveglianza del Comune. Inoltre, l'uomo aveva anche causato un incendio nella cella del carcere di Sassari nel quale era recluso.

Quando il 50enne è stato bloccato dagli agenti dell'Ufficio prevenzione generale della questura, attorno alle 12.30 di ieri, non ha saputo fornire ai poliziotti delle spiegazioni per il suo gesto. Le rapide indagini degli agenti hanno consentito di accertare come, poco prima di rivolgere le proprie attenzioni incendiarie sul motorino, l'uomo avesse preso di mira una Smart parcheggiata poco distante in via Paleocapa, sempre in zona Cadorna. Come documentato da una telecamera, l'uomo si era avvicinato in bici all'auto e l'aveva cosparsa di liquido infiammabile. Poi l'aveva incendiata ed era ritornato pochi minuti dopo per rinfocolare il rogo. Adesso le indagini proseguono: la polizia sta cercando di capire se la persona arrestata sia responsabile di altri episodi avvenuti in città dall’inizio dell’anno. Sono 32, infatti, i casi analoghi di veicoli incendiati, prevalentemente nelle zone di Quarto Oggiaro, Comasina, Lorenteggio e altre vie della città.