Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una banale lite tra vicini nata per questioni condominiali è finita in tragedia questa mattina a Pavia quando due uomini, uno di 64 anni e un altro di 52 si sono presi a sprangate: entrambi sono finiti in ospedale a causa delle ferite riportate.

L'allarme è scattato intorno alle 9 di questa mattina quando è stato chiesto l'intervento dell'ambulanza in via Scala a Pavia dove si sono precipitati due mezzi del 118 e una pattuglia della polizia: quando i soccorritori sono giunti sul posto hanno prestato le prime cure ai due uomini prima di trasportarli al Pronto soccorso del Policlinico San Matteo, uno con la ferita più evidente della sprangata, l'altro con più lievi contusioni. Stando a quanto trapelato entrambi non sarebbero comunque in pericolo di vita.

La lite secondo quando ricostruito dalle forze dell'ordine sarebbe nata a causa della pulizia delle aree comuni del condominio dove i due uomini vivono: i vicini che già in passato avevano discusso per questioni condominiali si sarebbero incolpati a vicenda proprio della mancata pulizia prima che la lite degenerasse. E così in poco tempo dalle parole sono passati alle mani: secondo quanto raccontato da alcuni vicini prima hanno iniziato a spintonarsi, poi a colpirsi con qualche pugno e infine uno dei due litiganti ha afferrato una spranga e ha colpito alla testa il vicino di casa. La polizia ha proceduto all'identificazione di entrambi ma senza denunciare nessuno in attesa delle eventuali querele di parte.