Una banale le tra vicine di casa per un portone rimasto aperto è sfociata a Pavia in un caso di cronaca nera. Una donna ha accoltellato l'altra, disabile e sulla sedia a rotelle, con conseguenze che avrebbero potuto essere drammatiche. L'episodio, riportato da La Provincia Pavese, è successo domenica a Pavia all'interno di un palazzo non lontano da Porta Calcinara.

Un banale litigio per il portone rimasto aperto

Il diverbio è scoppiato nel pomeriggio di domenica all'interno del cortile del condominio. Stando ai racconti delle persone presenti, la donna disabile, di 49 anni, ha rimproverato un'altra inquilina per aver lasciato aperto il portone. L'altra ha reagito con rabbia: prima ha chiuso l'uscio con un calcio e poi ha aggredito direttamente la vicina. Prima con insulti e minacce e poi con spintoni e colpi anche in faccia. In un attimo ha poi estratto un coltello da cucina che aveva con sé e ha sferrato colpi alla spalla e al torace della 49enne. Infine è rientrata in casa senza preoccuparsi delle conseguenze di quello che aveva appena fatto.

La vittima soccorsa e trasportata in ospedale: non è in pericolo di vita

La vittima è stata immediatamente soccorsa da suo marito e dai vicini di casa, che hanno chiamato il 118. Un’ambulanza ha trasportato d'urgenze la 49enne al pronto soccorso dell'ospedale San Matteo di Pavia. Qui ha ricevuto le cure del caso e le è stata data una prognosi di 20 giorni. Sull'accaduto indagano gli agenti della polizia di Pavia, che hanno identificato l'autrice dell'aggressione.