Hanno fermato l'autobus pieno di bambini in gita allarmati dal fatto che stesse procedendo lungo la statale a zig zag, quando gli agenti hanno sottoposto all'alcoltest l'autista del pullman hanno scoperto che nel sangue aveva un tasso alcolemico superiore al limite consentito dalla legge. L'uomo è stato così sanzionato. È accaduto a Pavia lungo la strada statale dei Giovi nella mattinata di mercoledì: intorno alle 9 gli agenti della Polstrada di Pavia hanno intimato l'alt al pullman. A bordo vi erano 52 bambini provenienti dalle scuole elementari di Casarile, comune in provincia di Milano: i piccoli studenti, accompagnati da quattro insegnanti, erano diretti a Pavia e poi a Vigevano per una breve gita grazie alla quale avrebbero fatto visita ai monumenti della città.

L'uomo è stato sanzionato

Quando l'autista ha accostato gli agenti lo hanno immediatamente sottoposto all'alcoltest: l'uomo, un 60enne di Opera e dipendente di un'azienda di trasporti del Milanese, è risultato purtroppo positivo. Nel sangue aveva un tasso di alcol inferiore alla soglia di 0,50, ma comunque troppo per mettersi alla guida, così come previsto dal codice della strada per cui i conducenti che trasportano persone devono avere un tasso alcolemico pari a zero. L'uomo è stato immediatamente sanzionato ed è stata richiesta all'azienda di trasporti la sua sostituzione alla guida del bus così da poter accompagnare i giovani studenti in gita in modo del tutto sicuro. L'istituto scolastico a questo punto potrebbe anche agire per vie legali nei confronti della società alla quale la scuola si era rivolta per il noleggio del mezzo con conducente.