(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Attimi di paura lunedì mattina a Milano: una bambina di quattro anni si è sporta pericolosamente dal balcone di casa, rischiando di perdere l'equilibrio e di precipitare. La scena si è svolta in un appartamento al primo piano di un palazzo in via Gluck, la strada resa celebre dalla canzone di Adriano Celentano (è il luogo in cui è nato il cantante) che si trova vicino alla stazione Centrale di Milano. Una donna ha visto la bimba sporgersi pericolosamente dal balcone: la piccola chiamava in maniera disperata la madre. La donna a quel punto ha subito avvertito la polizia, che a sua volta ha allertato i vigili del fuoco. Quando gli agenti del commissariato Garibaldi-Venezia sono giunti sul posto hanno visto la bimba col busto interamente proteso nel vuoto: compresa la gravità della situazione hanno preso una scala da un cantiere edile che si trovava nei pressi del palazzo e, mentre tranquillizzavano la bambina parlandole, sono saliti sul balcone con la scala per afferrare la piccola e impedire che potesse inavvertitamente precipitare.

Dai successivi accertamenti è emerso che la bambina era stata lasciata da sola in casa dai genitori, una coppia di origine egiziana. La bimba è stata portata in commissariato dove il personale medico l'ha visitata, accertando le sue buone condizioni di salute nonostante il comprensibile spavento per tutta la vicenda. Contemporaneamente i poliziotti hanno rintracciato i genitori della bambina a cui hanno poi riaffidato la figlioletta. Per mamma e papà è però anche scattata una denuncia a piede libero per abbandono di minore.