Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Erano al lavoro nel cantiere della Rho-Monza quando si sono trovati dinanzi a un ordigno bellico: gli operai hanno immediatamente allertato le forze dell'ordine che si sono precipitate sul posto. È accaduto nel pomeriggio di ieri a Paderno Dugnano, in provincia di Milano: gli operai stavano ripulendo il letto del fiume Seveso, non lontano dai binari della ferrovia, quando si sono trovati dinanzi all'ordigno forse riconducibile a un mortaio della Seconda Guerra Mondiale. L'area interessata è stata immediatamente chiusa dai carabinieri di Sesto San Giovanni, in attesa dell'arrivo degli specialisti.

Ordigno a Paderno Dugnano: bloccata per due ore circolazione treni

Per permettere le operazioni di disinnesco anche la circolazione ferroviaria Trenord sulle linee Milano-Seveso-Asso e Mariano/Camnago-Seveso-Milano tra le stazioni di Palazzolo Milanese e Cormano-Cusano è rimasta interrotta per controlli di sicurezza lungo la linea dalle 15.30 fino alle 18.30, prima di riprendere con regolarità. Mentre tutte le vie circostanti tra Calderara e Cusano Milanino sono state isolate deviando l'accesso delle auto verso le zone periferiche. L’ordigno, confermato da mortaio, è stato poi fatto brillare su disposizione prefettura di Milano dagli artificieri del Comando provinciale dei carabinieri di Milano con personale della compagnia di Sesto San Giovanni. In seguito il traffico di veicoli e treni è tornato regolare.