Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un giovane operaio è morto nella notte nel parcheggio del centro commerciale Piazza Portello di Milano. Il tragico incidente sul lavoro è avvenuto nella notte, poco prima delle 4. Il ragazzo, 18 anni appena, avrebbe sbattuto violentemente la testa su un'architrave. Questa una prima ricostruzione dei fatti: l'operaio si trovava su un muletto guidato da un collega, ma era seduto dando le spalle rispetto alla direzione di marcia. Non si è accordo di un'architrave, non si è abbassato e quindi ha sbattuto con violenza la testa. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo da parte dei colleghi. All'arrivo del 118 era già morte, nulla hanno potuto fare i medici. Il 18enne, di cui ancora non sono state diffuse le generalità, era assunto regolarmente dall'azienda NetWisp, che si occupa dell'installazione della fibra ottica.

"È morto sul lavoro alle quattro del mattino; è morto al centro commerciale Portello di Milano, mentre operava nel parcheggio sotterraneo. È morto all'alba di un giorno di festa, aveva 18 anni e tutta la vita davanti. Che la terra ti sia lieve", scrive su Facebook Francesco Iacovone, sindacalista dei Cobas.