Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Un uomo di 43 anni è stato ucciso nel pomeriggio di oggi, venerdì 13 luglio, in strada con tre colpi di pistola. E' successo in via Fontana a Pandino, comune in provincia di Cremona. Sul posto è intervenuta la polizia, i carabinieri e il personale del 118. La vittima è morta praticamente sul colpo. Stando alle primissime informazioni, il killer avrebbe sparato mentre era a bordo di una motocicletta guidata da un complice. Sull'asfalto sarebbero stati trovati tre bossoli di pistola.

Stando a quanto riporta il quotidiano locale Il Giornale di Treviglio, l'uomo ucciso era 43enne peruviano. L'omicidio è avvenuto in un parcheggio intorno alle 15 e 30 davanti all'entrata di un ristorante cinese. Il tutto è avvenuto davanti agli occhi della sua compagna. A chiamare i primi soccorsi è stata proprio lei, che ancora sotto shock ha avvertito i camerieri del ristorante cinese, che hanno provveduto a chiamare il 118. “Perché non ha ucciso me? Ha visto che eravamo felici…”, continuerebbe a ripetere la donna secondo il cronista del Giornale di Treviglio. L'ipotesi, quindi, è che quest'ultima possa conoscere il killer. Le indagini, su cui per ora c'è massimo riserbo, sono coordinate sul posto dal pm Saccaro del Tribunale di Cremona.

Preso il killer a San Donato

E' stato preso a San Donato Milanese, provincia di Milano, il presunto assassino. Si tratterebbe di un italiano. Ancora ignote le cause del delitto, ma l'ipotesi più accreditata è che si tratti di un omicidio per motivi passionali.