Una fuga terminata nel peggiore dei modi quella del toro che è scappato da un macello a San Cipriano Po, in provincia di Pavia, e ucciso dai carabinieri dopo aver raggiunto una zona industriale. Stando a quanto ricostruito finora l'animale era rinchiuso nel serraglio di un macello dove era stato portato per essere abbattuto quando ha iniziato improvvisamente ad imbizzarrirsi ed è scappato: vista la grossa mole del toro è stato impossibile sia per il titolare del macello che per un veterinario dell'Ats di Pavia intervenuto poco dopo domare il toro e riuscire a catturarlo. Così quest'ultimo si è allontanato dirigendosi verso una strada provinciale vicina a un'area industriale della zona. A quel punto sono stati chiamati a intervenire i carabinieri che si sono visti costretti ad abbattere l'animale a colpi di pistola per evitare che potesse raggiungere la strada principale e seminare così il panico tra le persone o addirittura ferire qualcuno.