Aggressione nella notte tra sabato 27 e domenica 28 giugno a Nerviano, nel Milanese, dove un uomo ha prima insultato e poi malmenato la sua ex compagna, S.K., di 45 anni, fino a farla azzannare dal suo cane. La donna, convivente dell'uomo, è stata dapprima aggredita verbalmente dal compagno e poi spintonata, fino all'intervento del cane che l'ha aggredita, mordendola al braccio e al volto. I due stavano chiarendo un episodio quando una frase di troppo potrebbe aver acceso la miccia della rabbia dell'uomo. Scattato l'allarme, sul posto si sono recati i sanitari della Croce Rossa di Legnano con un'ambulanza e un'automedica. Stabilizzate le condizioni della donna, la 45enne è stata portata in codice giallo all'ospedale San Gerardo di Monza. Sul luogo dell'aggressione sono poi arrivati anche i carabinieri che ora indagano su quanto accaduto.

Bimba azzannata alla testa da un boxer

Circa un mese e mezzo fa, il 10 maggio scorso, un'altra aggressione da parte di un cane si è consumata ai danni di una bimba di un anno e dieci mesi. La piccola è stata morsa alla testa dal boxer dei nonni mentre giocava nel giardino di casa. L'incidente si è registrato a Cividate Camuno, in Val Camonica, nel Bresciano. Soccorsa dagli operatori sanitari del 118, la bimba è stata portata d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in eliambulanza. Al loro arrivo, i soccorritori l'hanno trovata in condizioni gravissime, tanto che la piccola avrebbe accusato un arresto cardiaco. Sul luogo dell'incidente sono intervenute le forze dell'ordine per indagare su quanto successo. Non si hanno invece informazioni circa eventuali conseguenze per il cane.