Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Numerosi prodotti alimentari scaduti da diversi mesi, molti anche da più di un anno, sono stati rinvenuti dalla polizia locale di Vigevano, in provincia di Pavia, all'interno di un negozio etnico: gli agenti durante un controllo avvenuto nella tarda serata di sabato 7 settembre hanno accertato diverse irregolarità all'interno dell'esercizio commerciale tra le quali proprio la presenza di prodotti alimentari scaduti pronti alla vendita. Tra questi vi erano anche numerosi omogeneizzati per neonati, scaduti già da parecchi mesi, alcuni da sei mesi, altri anche da 14 mesi.

Alimenti scaduti in negozio: multa anche per la vendita di alcolici

Per questo la polizia locale lo ha multato con una sanzione di circa 3.300 euro. Una seconda sanzione è giunta poi dopo che gli agenti hanno scoperto che all'interno dell'esercizio commerciale erano in vendita anche bevande alcoliche,  in violazione al Regolamento di polizia urbana. 120 le bottiglie e lattine di birra che tenute in un apposito frigorifero erano pronte alla vendita: in questo caso la sanzione effettuata ammontava a 400 euro. Il proprietario del negozio etnico ha immediatamente rimosso e smaltito il cibo scaduto, tra i quali pasta, legumi, scatolame vario e olio, depositandoli nei sacchi RSU per essere conferiti presso ASM. I controlli della polizia locale sono andati avanti per tutta la notte con 5 sanzioni per altrettante violazioni al codice della strada.