404 CONDIVISIONI
9 Luglio 2020
9:11

Morto a Varese Fabrizio Chianelli, avvocato e paladino dei diritti dei disabili

È scomparso a Varese a 59 anni Fabrizio Chianelli, avvocato, tetraplegico dall’età di 20 anni per un incidente mentre si tuffava in un lago. Punto di riferimento per l’associazionismo, è stato per tutta la vita impegnato nella difesa dei diritti e in favore dell’integrazione delle persone con disabilità.
A cura di Redazione Milano
404 CONDIVISIONI

È scomparso a Varese a 59 anni Fabrizio Chianelli, avvocato impegnato nella difesa dei diritti delle persone con disabilità e punto di riferimento per l'associazionismo a livello provinciale. Tetraplegico dall'età di 20 anni a causa di un incidente, ha vissuto tutta la vita in carrozzina diventando esempio di perseveranza e coraggio.

Varese piange la scomparsa di Fabrizio Chianelli, avvocato e paladino dei diritti dei disabili

"Non aveva la notorietà di Zanardi, ma anche la vita di Fabrizio Chianelli ha avuto il sapore dell’eccezionalità", si legge nel necrologio pubblicato su Varesenews. Dopo l'incidente era riuscito a concludere gli studi, diventare avvocato, aprire il suo studio che ha diretto per anni. Impegnato a sostegno dei diritti delle persone con disabilità e della loto integrazione, aveva fondato prima l'associazione varesina Gruppo aperto.

Tetraplegico dall'età di 20 anni, è stato punto di riferimento per l'associazionismo

in seguito è stato promotore della Lisdha, la Lega per l’integrazione sociale e la difesa dei portatori di handicap, riunendo oltre 25 associazioni con lo scopo di portare avanti progetti comuni nel settore della scuola, del lavoro, della sanità e dell’accessibilità. Con una convinzione: "Le barriere, che impediscono l’integrazione non sono solo quelle fisiche pure importanti, ma anche quelle culturali".

404 CONDIVISIONI
Fabrizio Franzinelli, l'operaio morto a Rodano sepolto sotto due metri di terra: aveva due figli
Fabrizio Franzinelli, l'operaio morto a Rodano sepolto sotto due metri di terra: aveva due figli
Abusi sessuali, condannato Don Silverio Mura. Dovrà risarcire Arturo Borrelli: "Sentenza storica"
Abusi sessuali, condannato Don Silverio Mura. Dovrà risarcire Arturo Borrelli: "Sentenza storica"
1.985 di Gaia Martignetti
Il compagno di squadra di Sebastiano Bianchi: "Abbiamo passato l'inferno, contenti sia tornato"
Il compagno di squadra di Sebastiano Bianchi: "Abbiamo passato l'inferno, contenti sia tornato"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni