Trentacinquemila euro in contanti ben stipati in un portafogli: è il vero e proprio tesoro ritrovato da una donna ieri sera a Monza, nel parcheggio del supermercato Unes di via Marsala. La donna era di ritorno dal market, dove aveva fatto la spesa. Mentre metteva le buste nella propria auto ha notato qualcosa di strano a terra, un portafogli che ha aperto alla ricerca dei documenti di riconoscimento del proprietario. All'interno del borsellino, oltre i documenti, ha però scoperto il tesoro: ben 35mila euro in banconote. Nonostante la cifra da capogiro la donna non ci ha pensato due volte e ha immediatamente consegnato il portafogli al supermercato, nella speranza che il proprietario si trovasse ancora lì. Così però non era. A quel punto i gestori del market hanno contattato la polizia che è intervenuta immediatamente.

Il ragazzo aveva con sé quei contanti per tenerli al sicuro

Gli agenti del commissariato di Monza hanno contattato in breve tempo il proprietario del portafogli, al quale hanno restituito l'intera somma. Si tratta di un piccolo imprenditore monzese: secondo quanto si apprende quei contanti erano tutti i suoi risparmi e l'uomo temeva che glieli avessero rubati. L'imprenditore aveva traslocato da poco: non avendo alcun allarme nel proprio appartamento era solito portare con sé i soldi in modo da non lasciarli incustoditi in casa. La donna autrice del gesto, che nel frattempo dopo aver consegnato il portafogli era tornata a casa, è stata rintracciata dalla polizia alla quale però ha risposto di voler rimanere anonima: l'onesta benefattrice ha così rifiutato anche il compenso a cui avrebbe avuto diritto per legge, dando una splendida lezione di senso civico e onestà.