Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sono quattro gli studenti del liceo artistico Valentini Nanni di Monza rimasti intossicati dallo spray al peperoncino nebulizzato all'interno della scuola superiore. L'allarme è scattato questa mattina intorno alle 10 quando è stato richiesto l'intervento del 118: secondo quanto ricostruito sembra che i primi ad accusare i sintomi da intossicazione siano stati cinque ragazzi e una professoressa. Poco dopo l'inizio delle lezioni infatti avrebbero iniziato ad accusare del malessere: a questo punto in via precauzionale le aule e i corridoi della scuola sarebbero stati completamente evacuati.

Sul posto sono così accorsi i soccorritori del 118 con tre ambulanze e un'auto medica. Ad essere soccorsi sono stati i cinque ragazzi e l'insegnante: quattro di questi, due ragazze di 16 anni e due ragazzi di 17, sono stati trasportati nei vicini ospedali San Gerardo di Monza e di Cinisello Balsamo. Stando a quanto trapelato le loro condizioni sarebbero preoccupanti. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Monza e gli agenti della Questura: secondo le prime informazioni sembra che l'auto del gesto sia stato individuato. I militari avrebbero sequestrato la bomboletta: si sarebbe trattato di un gesto accidentale e non fatto con volontarietà.