Un uomo di 58 anni, italiano e con precedenti, è stato denunciato dalla polizia locale di Legnano per i reati di violazione di domicilio, omessa denuncia di detenzione di armi, possesso ingiustificato di strumenti atti a offendere ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Il 58enne, residente a Canegrate, ieri mattina si è presentato in via Carducci a Legnano, davanti all'abitazione di un uomo che, secondo quanto ha affermato il 58enne, gli doveva alcune migliaia di euro. Per "convincere" il presunto debitore, il 58enne non ha esitato a estrarre una pistola, minacciandolo. L'episodio ha scatenato il panico: l'abitazione del presunto debitore si trova infatti vicino a una scuola elementare e alle 8.30, orario in cui si è svolta la scena descritta, davanti all'ingresso dell'istituto scolastico c'erano ancora molti genitori che avevano portato a scuola i figli. La confusione ha attirato l'attenzione di una pattuglia della polizia locale che stava prestando servizio proprio per l'ingresso dei bimbi a scuola. GLi agenti hanno bloccato il 58enne, accertando che la pistola che impugnava era un'arma a salve, anche se priva del tappo rosso. Il 58enne era comunque armato: addosso gli sono stati trovati due coltelli a serramanico, mentre un altro arsenale di armi bianche – altri coltelli e un machete – e una balestra sono state trovate nell'abitazione dell'uomo, sottoposta a perquisizione. Il 58enne deteneva tutto illegalmente: le armi gli sono state sequestrate mentre lui è stato denunciato a piede libero.