La fidanzata l'aveva lasciato e lui era convinto di non poter più andare avanti. Così aveva deciso di farla finita e aveva scritto un messaggio su Facebook. Proprio questo è stato a salvarlo: il post è stato letto da una sua amica che, senza perdere tempo, ha avvisato la Polizia di Stato e ha messo gli agenti in condizione di avviare le ricerche; i poliziotti sono riusciti a rintracciarlo in strada e lo hanno convinto a desistere. È successo nella tarda mattinata di ieri, 14 settembre, a Baggio, quartiere della periferia occidentale di Milano.

L'uomo protagonista della storia è un quarantenne milanese, che da poco aveva interrotto la relazione sentimentale con la fidanzata. L'amica, che indirettamente gli ha salvato la vita, guardando la bacheca del social newtwork aveva notato quel messaggio in cui annunciava di voler farla finita e, dopo un attimo di smarrimento, ha pensato che potesse non trattarsi di uno scherzo e, preoccupata, ha deciso di avvisare le forze dell'ordine. Ha fornito agli agenti tutti i particolari che ricordava: il nome, la descrizione fisica, il modello dell'automobile e la zona in cui il quarantenne abita. Così i poliziotti hanno potuto mettersi sulle sue tracce.

Le ricerche si sono concluse poco dopo, intorno alle 13, quando l'equipaggio di una volante della Polizia ha incrociato un uomo che corrispondeva alla descrizione. I poliziotti lo hanno raggiunto e hanno cominciato a parlargli, convincendolo a cambiare idea. E su Facebook, nello stesso luogo virtuale dove l'episodio era cominciato, si è anche concluso: è stato sul social network che l'uomo, stamattina, ha voluto ringraziare gli agenti che lo hanno salvato.