Un uomo di 40 anni è stato ucciso a Milano a causa di un colpo katana, la tradizionale spada giapponese dei samurai, attorno alle 15.00 di oggi pomeriggio. Da quanto si apprende a colpire l'uomo con l'arma da taglio, detenuta in casa come oggetto ornamentale, sarebbe stata la compagna nell'appartamento che condividevano in un palazzo di via Filippo Carcano 5 (quartiere Fiera). Sul luogo è intervenuta la polizia che ha trovato la donna sul posto e l'ha bloccata e identificata.

Secondo quanto ricostruito finora la donna, al culmine di una lite con l'uomo, avrebbe affondato la lama lunga 40 centimetri nella gamba dell'uomo, recidendo di netto un'arteria. L'uomo è morto dissanguato prima ancora dell'arrivo in ospedale. Nell'appartamento è giunta la scientifiche sta eseguendo i rilievi del caso.